MAROCCO 2019 – 1. Come arrivarci

L’anno scorso è stato il mio battesimo d’Africa: la Tunisia. Una cosa semplice ma organizzata tutta “in casa”. Tutto è andato bene, ci siamo divertiti un mondo e … l’Africa è sempre l’Africa.
In origine il viaggio doveva avere come meta il Marocco, ma la lontananza e la scarsità di ferie mi avevano fatto desistere ripromettendomi di posticipare la meta a quest’anno. E così sarà.

In Marocco con la propria moto al seguito ci si può arrivare attraverso molteplici accessi:
1) il porto di Tangeri Med (che è a circa 45Km a est della città Tangeri: è il nuovo porto commerciale aperto da pochi anni)
2) il porto di Nador (verso il confine con l’Algeria)
3) traghettando da Gibilterra (Algeciras) verso Tangeri Med o l’enclave spagnola di Ceuta (posta a pochi km a est di Tangeri Med)

Da Milano arrivare al porto di Algeciras (Gibilterra) e traghettare su Tangeri/Tangeri Med sono 2100Km.
Si può fare tutta su strada (circa 3-4gg prendendosela comoda) ma va considerato che con soste, cibo e benzina la spesa sarebbe rilevante. E la stanchezza inevitabilmente si accumula.

Oppure pensare saltare la Francia e di arrivare in traghetto a Barcellona da Genova (20h) risparmiando circa 1000Km. Poi da Barcellona ad Algeciras sono 1100Km. E’ comunque un bel percorso. O fermarsi prima arrivando al porto spagnolo di Almeira e imbarcarsi lì.

A Tangeri Med ci si può arrivare in traghetto da Genova (54h con scalo a Barcellona con la GNV), dal porto francese di Sete (vicino a Montpellier), da Algeciras o da Almeria, da Barcellona

A Nador ci si arriva diretti dal porto di Sete (con GNV), da Almeira e probabilmente da altri.

Come potete vedere c’è l’imbarazzo della scelta. Credo che ognuno di noi possa trovare il percorso che più gli aggrada.
Una cosa molto positiva è che da quest’anno le operazione doganali sono effettuate direttamente a bordo del traghetto durante la navigazione dalle autorità marocchine. E’ tutto informatizzato dall’inizio 2019 e quindi le procedure di sbarco e attraversamento della dogana, che prima impiegavano diverse ore, ora sono notevolmente accelerate.

Io cosa ho scelto ? Alla fine la tratta più turistica e facile modalità zerosbatti: mi imbarco con GNV a Genova e scendo a Tangeri Med (con stop intermedio a Barcellona) tritandomi i maroni per 54h (durante la sosta di 4h a Barcellona NON si può scendere).

Poco “motociclistico” lo ammetto ma a conti fatti è l’opzione più economica: GNV andata e ritorno con moto al seguito e cabina ho speso circa 250€, se aggiungiamo i pasti prepagati comprati in anticipo al momento dell’acquisto del biglietto (sconto 30%) arriviamo a circa 300€ per tutto andata e ritorno. Le altre soluzioni conti alla mano comunque sarebbero costate di più. Quindi alla fine mi riposerò per due giorni, farò conoscenze, leggerò una guida sul Marocco… in attesa dello sbarco.